Il primo blog italiano sui trenini elettrici Piko

Archivio per aprile, 2011

Le novità di maggio 2011

Ecco in anteprima quali saranno le novità Piko in scala H0 per il mese di maggio. Non sono molte per la verità, in quanto si sono concentrati anche sulla scala N e G.

Ma vediamole in dettaglio:

Serie Classica


50105 Locomotiva a vapore BR 01.5  DR – Ep. III (cod. 50405 versione AC)

54365 Carro cisterna DB  della VTG – Ep. III

54427 Carro silos BT91 delle DR – Ep. III

58325 Set di 3 carri cisterna DB della Shell – Ep. III

59562 Locomotiva diesel BR 118 della ITL – Ep. VI (Cod. 59362 versione AC)

Serie Expert

59904 Locomotiva elettrica “Taurus” BR 183 002 ARRIVA – Ep. VI (cod. 59804 versione AC)

96517 Locomotiva elettrica BB 25559 delle SNCF – Ep. IV

Sicuramente la novità che salta all’occhio, in serie expert, è proprio l’attesa Taurus ARRIVA… molto bella!!

E poi, anche se non è il mio genere, devo dire che la BR01 fa sempre la sua bella figura!

Annunci

Le novità di aprile 2011

Con questo articolo vorrei inaugurare una sezione di sicuro interesse per i ferromodellisti, quella delle novità… o meglio degli articoli nuovi introdotti in commercio da Piko in un determinato mese oppure nell’anno.

Iniziamo con le novità del mese di aprile 2011, che troveremo in distribuzione e vendita presto nei nostri negozi di fiducia:

Serie Classica

53068 Carrozza passeggeri DR ep. III  (vagone con n° 531431)

53069 Carrozza passeggeri DR ep. III (vagone con n° 531691)

54655 Carro cisterna DB della  DRACHEN GAS ep. VI

54953 Carro telonato Shimmns 575.3 ZSSK CARGO (Cargo Slovacchia)

54963 Carro merci coperto Gbgs delle CSD Ep. V

Serie Hobby

57464 Elektrolok BR 189 della WLE (cod. 57264 versione AC)

57465 Elektrolok BR 189 della ERS Railways (cod 57265 versione AC)

57604 Carrozza a due piani di 2° classe delle CSD – Ep. IV-V

57656 Carrozza semipilota di 2° classe delle DB – Ep. V

57745 Carro pianale delle NS con container da 40′ della MSC

Serie Expert

59901 Elektrolok Rh 1216 910 della LTE (cod. 59801 versione AC)

Personalmente punterei l’attenzione su due prodotti: la “Taurus” LTE in quanto davvero molto bella e dettagliata (infatti è della serie Expert), ma soprattutto la BR189 della  ERS Railways.

Già perchè pur non essendo propriamente un rotabile italiano, si tratta di una locomotiva che normalmente traina convogli intermodali che transitano anche sulle nostre linee.

La ERS Railways, infatti, è una impresa ferroviaria olandese (il quartier generale si trova a Rotterdam) controllata dal gruppo danese AP Moller Maersk, che già da alcuni anni opera servizi intermodali tra il Nord Europa e l’Italia settentrionale. Pare (notizia fresca di gennaio 2011, vedi qui) che la stessa stia cercando “casa” in Italia, per ampliare i suoi servizi.

Poi, sarà anche solo un mio gusto personale ma credo di no, fino ad ora le BR189 in livrea nera sono andate letteralmente a ruba e tutte esaurite (almeno in versione a corrente continua), vedi la famosa MRCE “Bosphorus Europe Express”!

Piko serie Expert, che bella!

Era il 1° luglio 2010, quando un comunicato ufficiale sul sito tedesco annunciava la nascita di una nuova serie: la Expert.

Traducendo il comunicato dal tedesco si capisce subito il perchè di questa nuova linea, visto che si legge la frase: modelli dettagliati a prezzi ragionevoli.

La prima fortunata loco della nuova serie, presentata all’interno del comunicato, è la locomotiva Diesel Vossloh “Mak” G1206 nella livrea gialla della Eisenbahn und Häfen GmbH

Ma per approfondire l’argomento utilizzerò un altro bellissimo modello della stessa nuova serie (articolo Piko 59543), la Bombardier “Traxx” BR185 con matricola 661 nella stupenda livrea della Lokomotion. Il perchè è molto semplice, appena l’ho vista in mezzo alle novità, l’ho ordinata e da circa un mese fa parte della mia collezione!

Ecco la foto del modello:

Br185 661 Lokomotion - Piko 59543

Si vede subito che questa nuova serie è caratterizzata da stampi completamente rinnovati, con evidente maggiore dettaglio che si avvicina moltissimo ai modelli della concorrenza.

Inoltre vi posso assicurare che anche la parte interna e l’elettronica hanno fatto un passo avanti rispetto alla serie hobby. Già in analogico la loco presenta una marcia molto più fluida e simile alla realtà e finalmente l’inversione delle luci nel senso di marcia è sia con le classiche luci bianche, che rosse!

Ma vediamo meglio come si presenta l’interno della loco:

E’ evidente che già da una maggiore sensazione di “ordine” e di qualità, confermata dalle prime prove sul tracciato del plastico dopo l’acquisto.

E ora viene la parte più interessante di questa nuova linea Expert: il prezzo!!

Già, perchè se già la linea hobby era un ottimo modo per avvicinarsi al ferromodellismo, con un buon rapporto di compromesso tra qualità e prezzo (che spesso è la metà o a volte meno delle altre marche!) a questo punto la differenza della qualità rispetto alla concorrenza si è assottigliata moltissimo, ma il prezzo è sempre al di sotto dei 100 Euro!!!

Ho avuto modo di vedere (per ora solo in foto a buona risoluzione) i dettagli della diretta concorrente, il modello identico prodotto da Roco. Chiaramente qualche piccolo particolare è meno dettagliato (soprattutto il pantografi e i maniglioni), ma a fronte di differenze minime e trascurabili, la Piko costa esattamente la META’ della Roco.

Sicuramente questa linea ha un futuro, soprattutto perché (non so voi) ma il lato economico sta diventando sempre più importante di questi tempi!!

E poi oltre alla qualità, dettaglio e costo contenuto… rimane sempre (come comunemente si legge nei forum) un mulo da plastico!

Vi lascio con altre immagini di locomotive della nuova linea Expert, ringraziando come sempre www.capotrenomodels.com per la gentile concessione delle immagini.

Piko 59900 – Taurus OBB

Piko 59485 – Vossloh G1206 CFL Cargo

Iniziare con il digitale: W lo start-set doppio!!!

Ecco come si presentano i convogli presenti nello start set digitale doppio Piko 57175. Un convoglio passeggeri delle DB trainato da una BR218 e un convoglio merci trainato da una Taurus BR 182

Prometto che dopo i primi articoli sugli start-set, passerò anche ad approfondire anche altri temi 🙂

La confezione di cui parleremo oggi merita molta attenzione perchè è davvero speciale per molti aspetti:

  1. Come tutti gli start-set consente di affacciarsi al ferromodellismo con quello che serve per iniziare
  2. Contiene ben due interi convogli, uno passeggeri ed uno merci
  3. E’ digitale!!!!
  4. Ha un prezzo convenientissimo, considerando tutto quanto c’è compreso (e considerando che costa poco più di una loco di altre marche…)

Vediamo nei particolari cosa contiene questa confezione:

Nella scatola si trova:

  • Un locomotore diesel di classe DB218 delle DB (Deutsche Bundesbahn). Il locomotore è già digitalizzato con decoder a 8 poli (tramite una presa NEM 652, per rendere più facile l’eventuale sostituzione del decoder)
  • Due carrozze a due piani (Doppelstockwagen) in servizio sulle linee regionali tedesche
  • Un locomotore elettrico Siemens ES 64 U, della famiglia Eurosprinter, comunemente conosciuto come “Taurus” di classe BR182 delle DB. Il locomotore è già digitalizzato con decoder a 8 poli (tramite una presa NEM 652, come l’altro)
  • un carro pianale da 60′ delle DB (interamente in metallo!) con un TIR
  • un carro trasporto a sponde alte delle DB
  • un carro cisterna delle DB con logo “Shell”
  • 14 binari curvi R2 codice 55212 (raggio 422 mm)
  • 6 binari curvi R1 codice 55211 (raggio 360 mm)
  • 1 binario curvo R9 codice 55219 (raggio 483,75 mm)
  • 10 binari dritti codice 55201 (lunghezza 231 mm)
  • 4 binario dritto codice 55200 (lunghezza 239 mm)
  • 1 clip digitale prendi-corrente codice 55275
  • 2 scambi destri codice 55221 (manuali ma elettrificabile in seguito)
  • 1 scambio sinistro codice 55220 (manuale ma elettrificabile in seguito)
  • 1 scambio curvo sinistro codice 55222 (manuale ma elettrificabile in seguito)
  • 1 scambio curvo destro codice 55223 (manuale ma elettrificabile in seguito)
  • 1 Tronchetto binario terminale codice 55280
  • 1 centralina digitale Piko Digi1
  • 1 telecomando a raggi infrarossi
  • 1 trasformatore da 12VA

Per avere un’idea più precisa, qui si può vedere lo schema davvero ben articolato del tracciato (ci si può fare già un ottimo plastico!!!!), qui la scatola e qui il set formato dalla centralina digitale Digi1 e dal telecomando ad infrarossi.

Ma apriamo la scatola doppia e guardiamo il contenuto, ecco come si presenta (ci sono due scatole interne, una per convoglio):

Ringrazio sempre www.capotrenomodels.com per la gentile concessione della foto. Come potete vedere c’è in esclusiva il libretto di istruzioni in italiano, cosa utilissima per il digitale!

A questo punto ci sarebbero tante cose da dire, tipo descrivere bene i singoli pezzi oppure parlare bene dell’ottima centralina Digi1 della Piko, dei decoder… ma ci arriveremo con degli appositi articoli di approfondimento.

Per ora potrei solo aggiungere che in questa scatola doppia, quotata 309,99 Euro sul sito ufficiale della casa tedesca, c’è veramente TUTTO per iniziare in digitale e per farsi un plastico con i fiocchi!! E che plastico… Qui, sul sito dell’amico Andrea potete vederne uno splendido esempio, proprio partendo da questo set!

A presto con altri articoli!

Un bellissimo start-set italiano con tanto di Locomotiva a vapore

Proseguendo il discorso sugli start-set, eccone uno veramente di prestigio e anch’esso con materiale rotabile italiano, tutto FS!!

Per gli amanti delle locomotive a vapore, questo potrebbe essere un inizio veramente “alla grande”, ma vediamo nei particolari questa confezione proposta da Piko, già da qualche anno:

Nella scatola, dal codice prodotto 96976, si trova:

  • Una locomotiva a vapore, della classe BR55, delle Ferrovie dello Stato con matricola FS 421.007. Il locomotore è analogico ma predisposto per il digitale con presa NEM 652 a 8 poli.
  • un carro pianale delle FS a sponde basse
  • due carri merce chiusi delle FS
  • un vagone cisterna FS della “ESSO”
  • un vagone cisterna FS della “SHELL”
  • 12 binari curvi R2  codice 55212 (raggio 422 mm)
  • 7 binari dritti codice 55201 (lunghezza 231 mm)
  • 1 binario dritto codice 55200 (lunghezza 239 mm)
  • 1 clip analogica prendi-corrente codice 55270
  • 1 scambio destro codice 55221 (manuale ma elettrificabile in seguito)
  • 1 Tronchetto binario terminale codice 55280
  • 1 regolatore di velocità con trasformatore da 12V 5,4 VA

Per avere un’idea più precisa, qui si può vedere lo schema del tracciato e qui il regolatore di velocità/alimentatore/trasformatore.

Ma apriamo la scatola e guardiamo il contenuto, ecco come si presenta:


Ringrazio ancora www.capotrenomodels.com per la gentile concessione della foto!

Come si può notare dall’immagine e dai dettagli (qui si può vedere in versione più grande), oltre a quanto basta per partire, tutti i pezzi del set sono davvero accattivanti!!

Non si può più parlare di prezzo ufficiale, in quanto questo set è uscito di produzione, ma fortunatamente in Italia si trova ancora attorno ai 175 Euro.

Uno start-set tutto italiano per iniziare

Ecco come si presenta il convoglio merci presente nello start set Piko 57182: una E-Lok BR 189 delle FNM in livrea "European Bulls" al traino di 3 carri pianali pianale delle FS con container Lloyd triestino, G.T.S., Linea Messina e FIAT.

Spesso, per iniziare, ci si orienta ad acquistare uno start-set. Hanno tutto quanto serve al futuro ferromodellista per iniziare partendo da zero.

Vediamo nei particolari questa confezione proposta da Piko, già da qualche anno, composta da materiale rotabile italiano.

Nella scatola si trova:

  • Un locomotore Siemens ES 64 F4, della famiglia Eurosprinter, delle Ferrovie Nord Milano (FNM) in livrea European Bulls. Il locomotore è analogico ma predisposto per il digitale con presa NEM 652 a 8 poli.
  • un carro pianale delle FS (interamente in metallo!) con container da 20′ del “Lloyd Triestino
  • un carro pianale delle FS con un container da 40′ della “G.T.S.” di Bari
  • un carro pianale delle FS con due container da 20′, uno della “Linea Messina” e l’altro della “FIAT”
  • 12 binari curvi R2  codice 55212 (raggio 422 mm)
  • 7 binari dritti codice 55201 (lunghezza 231 mm)
  • 1 binario dritto codice 55200 (lunghezza 239 mm)
  • 1 clip analogica prendi-corrente codice 55270
  • 1 scambio destro codice 55221 (manuale ma elettrificabile in seguito)
  • 1 Tronchetto binario terminale codice 55280
  • 1 regolatore di velocità con trasformatore da 12V 5,4 VA

Per avere un’idea più precisa, qui si può vedere lo schema del tracciato, qui la scatola e qui il regolatore di velocità/alimentatore/trasformatore.

Ma apriamo la scatola e guardiamo il contenuto, ecco come si presenta:

Lo start set come si presenta aperto

Ringrazio www.capotrenomodels.com per la gentile concessione della foto!

Come si può notare dall’immagine e dai dettagli (qui si può vedere in versione più grande), c’è davvero quanto basta per partire, addirittura anche uno scambio con binario tronco.

Il prezzo consigliato (e praticato) dal produttore tedesco è di 139,99 Euro.

 

Aggiornamento (23/11/2011): Gli amici di Capotrenomodels mi hanno segnalato che gli ultimi set arrivati sono di nuova produzione! Ho potuto vedere con i miei occhi la differenza di qualità, anche nei colori più vivi della loco, nonchè della parte elettrica interna. Ottimo!!

Oggi è nato il blog!

Eh sì, oggi è nato il primo blog italiano su Piko e la sua ottima produzione di trenini ed accessori in scala HO (e non solo).

Spero che questa avventura, nata per caso e da una (sana) passione riscoperta dopo tanti anni, sia interessante e soprattutto utile per i ferromodellisti italiani.

Non mi resta che darvi il benvenuto… e iniziare ad organizzare e pubblicare tutte le informazioni che ho già raccolto fino ad ora!

Buona lettura!

Lorenzo

Tag Cloud